Vuoi Dare una Seconda Vita ai Tuoi Oggetti e Fare Qualche Soldo Extra? Scopri Cosa Vendere su Internet Per Guadagnare   

Cosa vendere su internet per guadagnare? Se ti stai facendo questa domanda, questo è il posto migliore per trovare una risposta. In questo articolo ti parlerò di quali sono i migliori articoli che puoi vendere su internet per racimolare un po’ di soldi.

Si tratta di idee originali e anche un po’ pazze che possono aiutarti a capire cosa vendere su internet per guadagnare su siti di oggetti usati come eBay ma che, con un po’ di impegno in più, potrebbero anche essere alla base di una florida attività di vendita online.

Questi spunti andranno benissimo sia che il tuo bisogno sia come racimolare soldi in poco tempo, sia che il tuo intento sia di sviluppare un sito e-commerce come seconda attività. Quello che cambia, sarà solo la durata e l’intensità dell’impegno che deciderai di concedere al tuo progetto.

Ecco 11 prodotti da vendere su internet per guadagnare

1. Zerbini

Cosa vendere su internet per guadagnare? Puoi iniziare con gli zerbini. Non ci crederai ma questi oggetti, almeno stando ad alcuni dati sulle vendite in rete, sono diventati uno dei prodotti più venduti online durante la pandemia.

Più le persone stanno a casa, più sono inclini ad abbellire l’ambiente in cui vivono creando creare un’atmosfera confortevole. In più, gli zerbini permettono di pulire il sotto delle scarpe per tenere la sporcizia fuori dalle loro case.

Alcune categorie di zerbino sono particolarmente richieste come quelli in gomma, che assicurano impermeabilità e longevità, e quelli in fibra di cocco naturale che hanno un aspetto più rustico.

Le ricerche online evidenziano un’impennata di ricerche per zerbini divertenti, perché gli utenti sono più concentrati sull’estetica che sulla funzione. Questo li rende ottimi anche per sviluppare una produzione artigianale di zerbini in fibra naturale e/o con disegni e decorazioni divertenti da vendere su canali come ad esempio Etsy o Amazon Handmade.

2. Organizer per la casa

Stai continuando a chiederti cosa vendere su internet per guadagnare? Contenitori per tenere in ordine la casa. Il maggior numero di ore trascorse fra le mura domestiche anche a causa dello smartworking ha reso necessaria una riorganizzazione degli spazi, e molte famiglie si sono trovate costrette a liberare lavanderie e sgabuzzini per ospitare una scrivania per lo studio o l’ufficio.

Ecco che i contenitori di stoccaggio che aiutano a tenere in ordine oggetti e indumenti sono diventati indispensabili. Questi accessori, oltre che pratici, possono anche essere usati per decorare la casa o per fare da divisori fra due spazi attigui destinati ad attività diverse.

Ci sono infatti molti tipi di contenitori per riporre oggetti: variano infatti in base al materiale (tessuto, metallo, plastica), alla forma (cubi, bidoni con coperchio, ceste, panche con sportello superiore) e alle dimensioni (piccole, medie e grandi).

Possono avere un formato personalizzato tanto da diventare un oggetto di design. È evidente che questo tipo di accessori per la casa troverà nel prossimo futuro un più ampio mercato sia per quanto riguarda l’uso che per quanto riguarda i prodotti di design  e/o di artigianato.

3. Accessori per la cucina

Anche gli strofinacci da cucina hanno registrato negli ultimi anni un’enorme crescita e questa tendenza non sembra esaurirsi presto. Grazie anche all’introduzione di  strofinacci in microfibra più versatili e resistenti, oggi le persone gli utilizzano non solo per tenere la mani asciutte ma anche per asciugare le stoviglie e rimuovere umidità e sporcizia dalle superfici.

La vendita di strofinacci da cucina è  davvero un ottimo business da sviluppare con un sito e-commerce in dropshipping in quanto ti permetterebbe di applicare prezzi più bassi rispetto ai rivenditori tradizionali. Optando, ad esempio, per prodotti alternativi e a basso costo potresti attrarre anche un pubblico più giovane e di nicchia che non vuole spendere troppo per questo tipo di articoli.

Oppure potresti puntare sulla qualità inserendo in catalogo asciugamani da cucina di stoffa,  lavorati a mano e all’uncinetto che invece sono il prodotto preferito da chi è disposto a spendere di più.

4. Sellini per bici

Il boom degli sport all’aria aperta, che secondo alcune previsioni esploderà nel post pandemia, farà aumentare anche la richiesta di articoli sportivi. Per questo motivo molte persone vorranno mettere a nuovo la loro due ruote – rimasta dimenticata per tanto tempo in garage – e avere una seduta nuova sarà l’esigenza di molti.

Inoltre, il seggiolino per bici perfetto varia da persona a persona, a seconda della loro anatomia, stile di guida, esperienza e disciplina. Aiutare le persone a trovare la sella migliore può diventare un’ottima risposta a cosa vendere su internet per guadagnare.

Per comprendere cosa è meglio vendere ci possono aiutare le ricerche degli utenti. Il termine più cercato è “selle per bici” con 22.200 ricerche al mese negli USA, seguito da “selle bici comode” (12.000 / mese), “selle mountain bike” (3.600 / mese) e “selle bici da strada” (4.400 / mese).

Questi termini indicano che, nel caso ad esempio di un vero e proprio business online, potresti tenere in inventario vari tipi di selle da destinare alle vendite.

5. Accessori per dispositivi portatili

Gli articoli di tendenza che assicura da sempre margini di profitto elevati e costanti sono gli accessori e gadget per telefoni e tablet, sia nuovi che usati, perché sono ricercati in ogni periodo dell’anno.

Il termine “accessori mobili” ha oggi negli Stati Uniti circa 50.000 ricerche al mese, cui si aggiungono le espressioni correlate “accessori per telefoni” e “accessori per telefoni cellulari”, con circa  40.500 e 18.100 ricerche al mese. Naturalmente rientrano in questa categoria numerosi tipi di prodotti:

  • Cover;
  • Batterie;
  • Cuffie;
  • Altoparlanti Bluetooth portatili;
  • Caricatori;
  • Protezioni dello schermo;
  • Bastoni per selfie.

Nel caso di articoli usati, oltre ad eBay, uno dei canali più utilizzati per raggiungere un maggior numero di acquirenti sono i social media. Se invece volessi puntare sulla creazione di una vera e propria attività, ti consiglio di prendere in considerazione anche il mondo del franchising.

6. Cucine giocattolo

Un altro business che potresti considerare riguarda le cucine giocattolo. Questi giochi rappresentano un’attività popolare per i bambini sin dagli anni ’20. Sono infatti un ottimo modo per sviluppare capacità motorie, incoraggiare il gioco immaginativo e distrarre i più piccoli mentre i genitori lavorano da casa.

Il mercato ne offre ovviamente di vari tipi e modelli, da quelle più  piccole a quelle che somigliano ad una cucina vera e propria con tanto di cibo finto e di stoviglie.

Dato che le ricerche medie mensili su questo termine sono notevolmente cresciute, di sicuro questa potrebbe essere un’idea interessante su cui puntare per un nuovo business online sia nel settore dell’usato che in quello che prodotti artigianali.

Molti genitori sono disposti anche a spendere di più per avere una cucina giocattolo in legno che riproduca in modo quasi fedele una vera cucina, piuttosto che acquistarne una a basso costo in plastica.

Se sei bravo con i lavori manuali e hai tempo e voglia per dedicarti a questa attività, questa potrebbe essere davvero una buona occasione per avviare un’attività di vendita online soddisfacente e remunerativa.

7. Accessori per autoveicoli

Anche il mercato della tappezzeria d’interni per autoveicoli ha subito una notevole crescita negli ultimi anni. Perché usando meno l’automobile, a causa delle restrizioni legate al Covid e allo smartworking, molte persone non potendo cambiare l’auto hanno investito nel ricambio più frequente di gomme e specchietti, ma anche tappettini e altri  accessori interni.

Quella della moquette e dei tappettini d’auto può essere quindi la nuova frontiera sia per chi volesse cimentarsi nel mondo dell’usato, ma ancor più per chi avesse intenzione di sviluppare un nuovo tipo di e-commerce specializzato in accessori d’interni per automobili realizzati in materiali e con design diversi.

 8. Librerie e scaffali

Negli ultimi mesi c’è stata una tendenza in crescita anche nelle vendite di librerie e scaffali. Questo dato non stupisce dato che le persone trascorrendo più tempo in casa cercano di abbellire e tenere ordinati i loro spazi abitativi.

Il termine “librerie” ha generato quest’anno nel Regno Unito oltre 300.100 ricerche al mese, con parole chiave correlate come “librerie con ante” e “librerie in legno massello” che raggiungono rispettivamente 33.100 e 9.900 ricerche al mese. Si arriva a cifre da capogiro che fanno riflettere su come questo settore potrebbe essere risolutivo per chi sta cercando cosa vendere per fare soldi.

Anche qui c’è spazio sia per prodotti usati, che per articoli nuovi da vendere col dropshipping oppure, se tu avessi l’hobby dell’artigianato, per avviare un’interessante attività di vendita online di librerie e scaffali handmade.

9. Reggilibri

Il prossimo prodotto di tendenza da tenere in considerazione sono i fermalibri o reggilibri, oggetti pesanti utilizzati per tenere una fila di libri in posizione verticale.

Ma loro funzione non è solo questa, in quanto consentono anche di ravvivare le biblioteche domestiche e rendere questi spazi più funzionali ed accoglienti. Anche nel caso dei fermalibri, ne esistono di tutte le forme e dimensioni:

  • Parole e lettere;
  • Creature mitiche;
  • Strutture ed edifici;
  • Grandi cristalli;
  • Forme astratte;
  • Sculture.

Sono disponibili in diversi tipi di materiali come pietra, ferro, metallo e legno. Sono degli oggetti su cui è possibile sbizzarrirsi di più sia dal punto di vista della produzione che di quello della vendita.

Anche i dati relativi alle ricerche online lo confermano, il termine “fermalibri” sta ricevendo nel Regno Unito circa 135.000 ricerche mensili, con termini più specifici come “fermalibri decorativi” e “fermalibri vintage” che ricevono rispettivamente 2.400 e 1.900 ricerche mensili.

Comprenderai quindi che il mercato dei reggilibri è un business interessante sia per quanto riguarda gli oggetti artigianali, sia per l’e-commerce che per la vendita di oggetti usati.

10. Tatuaggi temporanei

I tatuaggi temporanei sono immagini decorative che puoi applicare sulla tua pelle per un breve periodo di tempo, e stanno riscuotendo un notevole successo!

Questa potrebbe essere un’ottima idee se sei un creativo e sei bravo a disegnare.

Inizialmente potresti provare a proporre i tuoi tatuaggi su social come  Instagram e TikTok e in seguito realizzare anche un blog o un tuo negozio on line. Quello che è certo è che se saprai dare un tocco di originalità ai tuoi disegni, il successo è assicurato!

11. Accessori per lo styling dei capelli

Durante questo anno di pandemia coi parrucchieri chiusi, molte donne hanno dovuto abituarsi ad arrangiarsi da sole, e gli accessori per lo styling risultano davvero utili per domare ricci ribelli o per dare volume a una capigliatura liscia e sottile.

Anche qui i dati relativi alle ricerche degli utenti sono davvero incoraggianti. I primi 20 video di YouTube per “strumenti per lo styling dei capelli” stanno registrando una media di 1,7 milioni di visualizzazioni al mese.

È evidente che questo sia un mercato tutto da esplorare non solo per chi ha un’attività di vendita online o intende avviarla, ma anche per chi sta pensando di aprire un blog o un canale YouTube dedicato alla bellezza e alla cura del corpo.

Ti sono piaciuti i miei suggerimenti su cosa vendere su internet per guadagnare? Come avrai capito, questi sono solo alcuni dei prodotti di tendenza da vendere nel 2021, ma ce ne sono molti altri tra cui scegliere.

Inoltre, trovare le tendenze dei prodotti è solo una parte dell’equazione. L’altra parte è capire come commercializzarli, sia che si tratti di prodotti nuovi che di prodotti usati.

Cerchi altre dritte su come guadagnare online? Allora sei nel posto giusto, clicca qui e scopri altri consigli!

Sara Nicoli
Laurea in Scienze Politiche (2003) conseguita presso l’Università degli Studi di Firenze. Ha 5 anni di esperienza come content editor in ambito health, business e personal finance. Ha un’esperienza rilevante in ambito marketing e comunicazione. In Supercoin si occupa dei contenuti in ambito prestiti e prodotti bancari. Vive a Napoli.

Altri articoli dell'autore

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui